Con comunicato n. 12 del 17 gennaio 2018, il Dipartimento delle Finanze ha diffuso le statistiche sulle dichiarazioni IRES e IRAP relative all’anno d’imposta 2015 e presentate nel corso degli anni 2016 e 2017: le statistiche raccolgono i primi dati dichiarativi di importanti agevolazioni fiscali quali Patent Box, super-ammortamento e deduzione integrale dall’IRAP del costo del lavoro a tempo indeterminato.

In particolare, tra le agevolazioni fiscali volte ad incentivare gli investimenti delle imprese, che il Governo ha introdotto a partire dall’anno d’imposta 2015, figura il Patent Box: questa agevolazione dà la possibilità di optare per un trattamento di favore dei redditi derivanti dall’utilizzo di brevetti industriali, marchi, opere di ingegno, processi e disegni industriali. Le disposizioni che regolano la misura in questione prevedono, tra l’altro:

  • la non concorrenza di tali redditi alla formazione del reddito d’impresa nella misura del 30%,
  • la durata dell’opzione per cinque 5 esercizi
  • e la sua irrevocabilità.

Dalle dichiarazioni per il 2015 è risultato che:

620 società che hanno utilizzato l’agevolazione per un ammontare di reddito detassato e plusvalenze esenti pari a 320 milioni di euro (di cui circa 17 milioni come plusvalenze esenti).